Home / News / Morta nel sonno. A Siviglia si indaga sul decesso della 24enne maceratese Chiara Scirpoli
Morta nel sonno. A Siviglia si indaga sul decesso della 24enne maceratese Chiara Scirpoli

Morta nel sonno. A Siviglia si indaga sul decesso della 24enne maceratese Chiara Scirpoli

Sono ancora da chiarire le cause della morte di Chiara Scirpoli, la 24enne maceratese trovata morta a Siviglia dove era andata a cercare lavoro e a ricostruirsi una vita. Secondo una prima ricostruzione, la ragazza sarebbe morta l’altra notte, nel sonno. Si trovava a casa di un amico. La sera non si era sentita bene ed aveva preso una pasticca per lo stomaco. Poi, la mattina, l’amico si era accorto che non respirava più. Davvero una storia incredibile che ha sconvolto tutti. In particolare la sua famiglia, originaria della Puglia, ma da 15 anni residente a Macerata, in via Tibaldi. I genitori, Francesco e Raffaella Ciuffreda, quest’ultima collaboratrice scolastica alla Dante Alighieri, hanno saputo di quanto accaduto alla figlia solo dopo due giorni. Disperati, sono partiti subito per la Spagna per riportare il corpo in Italia. La giovane viene descritta come una persona dolce, sempre molto gentile.