Ultime notizie
Home / Sport / Maceratese vittoria di platino con il Teramo, i biancorossi ora sono secondi
Maceratese vittoria di platino con il Teramo, i biancorossi ora sono secondi

Maceratese vittoria di platino con il Teramo, i biancorossi ora sono secondi

Maceratese-Teramo 3-2
Maceratese: Forte, Imparato, Karkalis, Carotti, Fissore, Faisca, D’Anna (38′ st Giuffrida), Foglia, Fioretti (28′ st Lasicki), Kouko, Bonaiuto (38′ st Orlando). A disp.: De Vincenzo, DeAngelis, Altobelli, Sarr, Alimi, Ganci, Belkaid, Djibo, Massei. All. Bucchi.
Teramo: Tonti, Scipioni, Perrotta, Cenciarelli (3′ st Da Silva), Caidi (20′ st Le Noci), Speranza, Calvano, Amadio, Moreo, Petrella, Cecchini (3′ st D’Orazio). A disp.: Narduzzo, Altobello, Brugaletta, Vitturini, Loreti, Di Paolantonio, Palma, Paolucci, Monni. All. Vivarini.
Arbitro: Piccinini di Forlì.
Marcatori: 29′ pt e 42′ pt Bonaiuto, 1′ st Fioretti, 25′ st Moreo, 34′ st Scipioni.
Note: spettatori 2300 di cui circa duecento da Teramo. Ammoniti: Caidi, Calvano, Giuffrida. Espuslo a gara conclusa Amadio delo Teramo. Anfoli 4 a 0 per il Teramo. Recupero: 0′ + 5′.
Una vittoria di platino, sofferta nel finale ma meritata, che lancia la matricola Maceratese al secondo posto in classifica a tre punti dalla Spal. Partita perfetta della squadra di Bucchi per settanta minuti poi la spinta del Teramo, che ha schierato quattro punte, e la stanchezza per le tre gare giocate in otto giorni hanno portato i biancorossi a soffrire un avversario determinato a centrare l’impresa. Maceratese che comunque nel primo tempo ha sfiorato il gol in altre occasioni e che nel finale poteva con Orlando siglare la quarta rete. Le reti: al 29′ cross di Foglia che imbecca Bonaiuto che da buona posizione di testa mette sotto la traversa, al 42′ Bonaiuto sfrutta un errore di disimpegno della diresa teramana e con un rasoterra dal limite mette in rete, al 1′ della ripresa tiro cross di D’Anna corta respuinta del portiere e Fioretti dal dischetto insacca, al 25′ angolo dalla destra con Moreo che svetta di testa ed insacca, al 34′ Petrella mette in mezzo in preciso pallone e Scipione mette in porta.