Ultime notizie
Home / News / Ippopotamo ucciso a Villa Potenza: è caccia agli animalisti che lo hanno liberato
Ippopotamo ucciso a Villa Potenza: è caccia agli animalisti che lo hanno liberato

Ippopotamo ucciso a Villa Potenza: è caccia agli animalisti che lo hanno liberato

Continua a far discutere il caso dell’ippopotamo investito ed ucciso da un’auto, l’altra sera, a Villa Potenza. E’ una di quelle vicende che destano sdegno soprattutto per come è stata innescata, per la superficialità che ha guidato la mano di animalisti solo sulla carta, che hanno liberato l’animale insieme a giraffe e struzzi dal circo Orfei che da alcuni giorni staziona nell’area. L’ippopotamo Aisha è finito sulla strada e, complice il buio, è stato preso in pieno da una Polo Volkswagen. Il guidatore, Fabio Farabolini di 25 anni, ha riportato la frattura dello sterno. Insieme a lui viaggiava Iacopo Palmieri, entrambi studiano Economia a Macerata e vivono a Sambucheto. Farabolini ha dichiarato che in quella strada buia si è accorto solo all’ultimo dell’animale e non ha avuto il tempo di frenare. Gli inquirenti stanno indagando sul caso mentre sono state cancellate le scritte ingiuriose sui carri del circo.