Home / News / Macerata dà l’addio a Gian Mario Maulo: sindaco schietto e fine poeta
Macerata dà l’addio a Gian Mario Maulo: sindaco schietto e fine poeta

Macerata dà l’addio a Gian Mario Maulo: sindaco schietto e fine poeta

Un sindaco attento al sociale, un professore benvoluto, un grande amante della poesia. L’ex sindaco di Macerata, Gian Mario Maulo se n’è andato l’altra notte dopo una lunga malattia. Oggi, alle 15, i funerali nella chiesa Santa Madre di Dio. La città di Macerata saluta attonita un personaggio della sua storia recente, che ha fatto molto parlare, prima di tutto per il suo modo di fare schietto, con una vicinanza al popolo che lo ha eletto sindaco nel 1993. Fino al 1997 Maulo ha guidato la città portando anche cambiamenti di rilievo e che avrebbero avuto riflessi soprattutto negli anni a venire. Pronto ad intervenire nei temi che più lo appassionavano, ricordiamo la sua presa di posizione, la scorsa estate, a favore della pedonalizzazione di piazza della Libertà.
Di Gian Mario Maulo ricordiamo anche le tante trasmissioni in cui è stato ospite a Radio Nuova Macerata. I tanti interventi sulla politica e le istituzioni, ma in particolare, negli ultimi anni, le dirette legate alla poesia e alle sue poesie in particolare. Maulo era infatti un grande appassionato ed un buon scrittore.